a:link {color:red;}a:visited {color:purple;}
freddie-collins-309833
PAOLO MALEDDU
PAOLO MALEDDU

Per maggiori informazioni, puoi scrivere a:

paolo.maleddu@gmail.com

+39 3496107688

La moneta è uno straordinario strumento di creazione e distribuzione di benessere per tutta l'Umanità. Non può esserlo solo per una esigua schiera di Usurai malati di delirio di onnipotenza.


10/08/2018, 20:43



SUL-LIBERO-ARBITRIO-----...--UN-UOMO-NON-PUO’-VIVERE-NEL-NOSTRO-MONDO-SENZA-COMPRENDERLO-...-.QUESTO-LIBRO-INSEGNA-COME-L’UOMO-PUO’-ASCENDERE-AGLI-STATI-PIU’-ELEVATI-E-PERFETTI,-MENTRE-ANCORA-VIVE-IN-QUESTO-MONDO.


 Tutto ciò che succede in questo mondo materiale e visibile, trova origine in quello spirituale invisibile . Il Libro Eterno, correttamente interpretato e compreso, ci insegna a risalire alla dimensione spirituale più elevata.



Allontanato dal giardino dell’Eden, l’uomo è costretto a discendere nel mondo materiale, che sappiamo bene essere alquanto imperfetto.
 Non è una punizione, perché tutto ciò che ci accade su questo mondo è per il nostro bene, ma piuttosto una opportunità dataci dal Creatore per correggerci, per guadagnarci da vivere col sudore della fronte, provare un la sofferenza e capire, attraverso il dolore, che guerre, odio e divisione non ci riportano allo stato di beatitudine da cui proveniamo. L’unica strada da seguire è quella dell’Amore. Quando altruismo e Amore per tutto ciò che ci circonda prevarranno sul naturale egoismo di cui siamo dotati (che non è negativo, ma anch’esso fornitoci per il nostro bene, per apprendere), allora potremo riavvicinarci al Creatore e vivere nel Superiore e beato mondo spirituale. Entrare in contatto col Mondo Superiore mentre ancora in vita su questa Terra.
Questo vorrebbe essere l’insegnamento del Pentateuco, i primi cinque libri della Bibbia.
Ora un brano tratto dal primo capitolo della Genesi:


SUL LIBERO ARBITRIO

Abbiamo appreso che un uomo impara gradualmente a percepire questo mondo ed il Mondo Superiore ed allo stesso tempo la loro interazione. Le informazioni discendono dal Mondo Superiore al nostro e si manifestano come materia. Noi vediamo oggetti fisici, piante, animali, uccelli, insetti e persone. Ma se oltre alla visione materiale possediamo quella spirituale, possiamo percepire anche le forze che dominano la materia.

E’ proprio questa percezione della realtà che dobbiamo raggiungere: percepire il Creatore dietro a tutto ciò che esiste e si manifesta. Non dobbiamo crederci ciecamente ma vederlo e sentirlo effettivamente. Questo è ciò che il libro ci insegna.

La nostra reazione alle forze che discendono dall’alto come informazione, ascende al Mondo Superiore, dove viene deciso il nostro futuro, sia che si materializzi in qualcosa di positivo o di negativo.

Trovandosi al massimo livello spirituale, il Creatore creò la creatura dalla qualità dell’egoismo, che è opposta a Lui. Egli colmò la creatura di Luce e poi la svuotò, abbassandola in tal modo allo stato chiamato "il nostro mondo".

Di conseguenza la creatura risale lungo i livelli spirituali, meritandosi in tal modo piaceri che sono di gran lunga maggiori rispetto a quelli che aveva prima della sua discesa in questo mondo.

Qui sorge una domanda: per raggiungere l’uguaglianza con il suo Creatore, perché la creatura deve sperimentare lo stato peggiore possibile?  Non lo si potrebbe evitare?

Il fatto è che la creatura deve avere la forza e la libertà di agire liberamente tra due qualità opposte: il proprio ego ed il Creatore, per scegliere liberamente il proprio cammino e seguirlo autonomamente.

Dare all’uomo questa scelta significa che il Creatore deve  a) allontanare completamente la creatura da Se Stesso,  b) dare alla creatura la capacità di sviluppare e conseguire l’Universo e  c) concedere alla creatura la libertà di scegliere.

Il Creatore fornisce gradualmente queste condizioni alla creatura. La creatura che percepisce il Creatore, ed è perciò colma di Luce, non è autonoma. Infatti è sotto il pieno controllo della Luce, che stabilisce le sue regole e trasmette alla creatura le sue qualità.

Per avere una creatura totalmente autonoma ed indipendente, il Creatore si deve allontanare completamente da essa. In altre parole, liberandosi dalla Luce, la creatura raggiunge l’indipendenza nelle sue azioni. L’azione per mezzo della quale la Luce viene estratta si chiama  Tzimtzum (restrizione).

Immagina di avere uno strumento difettoso con il quale devi lavorare. Naturalmente la prima cosa che devi fare è aggiustarlo e renderlo utilizzabile prima di servirtene.

Fin dalle primissime pagine, questo è esattamente ciò di cui parla la Bibbia: come aggiustare questo strumento inutilizzabile - la nostra anima - e di conseguenza ritornare al Creatore. Come un manuale di istruzioni, questo Libro insegna come l’uomo può ascendere agli stati più elevati e perfetti, mentre ancora vive in questo mondo.

Come è già stato detto, durante la correzione l’uomo vive tra due mondi - il mondo Superiore e quello inferiore. Nel corso della correzione l’anima acquisisce le capacità, conoscenze ed esperienze necessarie per la correzione. Ancora più importante, l’uomo sviluppa nuove sensazioni, nuove qualità spirituali. In questo modo, raggiungendo la completa correzione dell’anima, l’uomo acquisisce le qualità che gli permettono di esistere in tutti i Mondi Superiori, in eternità, serenità e perfezione. Così arriviamo alla fine della correzione.

Questo stato non è descritto da nessuna parte per la semplice ragione che non può essere definito in parole. Solo coloro che attraversano tutti gli stati preliminari e raggiungono la fine della correzione ci arrivano. Oltre la fine della correzione si trovano territori inesplorati che conservano i cosiddetti "segreti della Torah"  ( Maase   Merkava Maase Bereshit).

Ci sono solamente delle sporadiche indicazioni che li riguardano nel  Libro dello Zohar  e in altri testi Kabbalistici.  Comunque, queste sfere spirituali non possono essere descritte perché il nostro linguaggio, le nostre lettere e le nostre nozioni provengono tutte dal mondo della correzione.

Non siamo in grado di percepire nulla di ciò che esiste al di sopra del sistema della correzione. Perciò non possiamo esprimere queste sfere col nostro linguaggio umano, che è ristretto alle nostre coordinate, nozioni e percezione.

Questa è la ragione per cui un Kabbalista dei nostri tempi, Baal HaSulam, implorò il Creatore che gli permettesse di discendere dal mondo delle vere percezioni ad un livello inferiore, affinché egli potesse comunicarci il modo per accedere alla dimensione spirituale usando le lettere, le parole e le emozioni terrene. Quando la sua richiesta fu esaudita, egli mise per iscritto i più importanti lavori Kabbalistici destinati alla nostra generazione, che noi possiamo usare per entrare nel regno spirituale. I suoi lavori sono come una mappa, senza la quale perderemmo sicuramente la strada nel labirinto della vita terrena, perderemmo la speranza, ci stancheremmo e moriremmo senza aver mai conosciuto il vero proposito della nostra esistenza. Come un padre che risponde alle sofferenze dei suoi figli, Baal HaSulam ci accoglie e ci porta verso la Luce.

Proprio come un uomo non può vivere nel nostro mondo senza comprenderlo, l’anima non può esistere nel mondo spirituale dopo la morte del corpo senza averne acquisito in precedenza la conoscenza. Perciò tutte le conquiste della scienza della Kabbalah non solo ci garantiscono un’esistenza piacevole in questo mondo ma ci garantiscono anche l’opportunità di esistere nel prossimo mondo


1

PAOLOMALEDDU.COM @ ALL RIGHT RESERVED 2018

INFO COOKIE POLICY | TERMINI DI SERVIZIO

Articoli correlati

Enthusiastically visualize adaptive catalysts for change whereas cross functional e-services.
Credibly negotiate efficient testing procedures rather than multifunctional innovation. ​

SUL LIBERO ARBITRIO - ... UN UOMO NON PUO’ VIVERE NEL NOSTRO MONDO SENZA COMPRENDERLO ... .QUESTO LIBRO INSEGNA COME L’UOMO PUO’ ASCENDERE AGLI STATI PIU’ ELEVATI E PERFETTI, MENTRE ANCORA VIVE IN QUESTO MONDO.

10/08/2018, 20:43

SUL-LIBERO-ARBITRIO-----...--UN-UOMO-NON-PUO’-VIVERE-NEL-NOSTRO-MONDO-SENZA-COMPRENDERLO-...-.QUESTO-LIBRO-INSEGNA-COME-L’UOMO-PUO’-ASCENDERE-AGLI-STATI-PIU’-ELEVATI-E-PERFETTI,-MENTRE-ANCORA-VIVE-IN-QUESTO-MONDO.

Tutto ciò che succede in questo mondo materiale e visibile, trova origine in quello spirituale invisibile . Il Libro Eterno, correttamente interpretato e compreso, ci insegna a risalire alla dimensione spirituale più elevata.

Create a website